Modelli OpenAI: i 17 migliori modelli OpenAI da provare

Modelli OpenAI
OpenAI ha sviluppato e rilasciato diversi modelli nel corso degli anni, ciascuno con caratteristiche e applicazioni diverse. In questo post del blog esploreremo quanti modelli OpenAI sono disponibili, cosa possono fare e come puoi accedervi.
Sommario

Cos'è OpenAI?

OpenAI è un'organizzazione di ricerca che mira a creare sistemi di intelligenza artificiale (AI) in grado di eseguire un'ampia gamma di compiti in diversi domini. L'azienda è stata fondata da Elon Musk, Sam Altman e altri nel 2015 e ha sede a San Francisco.

OpenAI conduce ricerche sull'intelligenza artificiale con l'intento dichiarato di promuovere e sviluppare un'intelligenza artificiale amichevole. I sistemi OpenAI funzionano sul quinto supercomputer più potente al mondo. 

Modelli OpenAI

Uno dei modi principali in cui OpenAI mostra le sue capacità di intelligenza artificiale è attraverso i suoi modelli, che sono programmi in grado di elaborare vari tipi di input (come testo, immagini, audio, ecc.) e produrre output (come testo, immagini, audio, ecc.) in base ad alcune logiche o regole.

OpenAI ha sviluppato e rilasciato diversi modelli nel corso degli anni, ciascuno con caratteristiche e applicazioni diverse. In questo post del blog esploreremo quanti modelli OpenAI sono disponibili, cosa possono fare e come puoi accedervi. 

Di seguito sono riportati salcuni dei 17 modelli più OpenAI disponibili ora:

GPT-4

GPT 4 è tL'ultimo e più avanzato modello di OpenAI, in grado di comprendere e generare linguaggio o codice naturale, nonché accettare input di immagini ed emettere output di testo.

GPT-4 è un modello multimodale di grandi dimensioni che mostra prestazioni di livello umano su vari benchmark professionali e accademici, come il superamento di un esame di abilitazione simulato o la risoluzione di problemi di matematica.

GPT-4 è attualmente in versione beta limitata ed è accessibile solo a coloro a cui è stato concesso l'accesso.

GPT-4 ha quattro varianti:

Prova UberCreate per generare articoli e codici utilizzando gli ultimi modelli OpenAI GPT 4

GPT-4

Il modello base gpt-4 ha una lunghezza del contesto di 8.192 token e viene aggiornato con l'ultima iterazione del modello.

GPT-4-0314

Il modello gpt-4-0314 è un'istantanea di gpt-4 del 14 marzo 2023 e sarà supportato solo per un periodo di tre mesi che terminerà il 14 giugno 2023.

GPT-4-32k

Il modello gpt-4-32k ha le stesse funzionalità del modello base gpt-4 ma con 4 volte la lunghezza del contesto (32.768 token).

GPT-4-32k-0314

Il modello gpt-4-32k-0314 è un'istantanea di gpt-4-32k del 14 marzo 2023 e sarà supportato solo per un periodo di tre mesi che terminerà il 14 giugno 2023.

GPT-3.5

Un insieme di modelli in grado di comprendere e generare linguaggio o codice naturale, con prestazioni ed efficienza dei costi migliorate rispetto a GPT-3. Il modello più potente di questa famiglia è gpt-3.5-turbo, che è stato ottimizzato per la chat ma funziona bene anche per le attività di completamento tradizionali.

GPT-3.5 ha cinque varianti:

GPT-3.5-turbo

Il modello base gpt-3.5-turbo è ottimizzato per la chat ma funziona bene anche per le attività di completamento tradizionali. Ha una lunghezza del contesto di 2.048 token e viene aggiornato con l'ultima iterazione del modello.

Gli altri quattro modelli sono versioni ottimizzate di gpt-3.5-turbo per domini specifici.

Codice GPT-3.5-turbo

Codex è basato su GPT-3 e ottimizzato su un ampio corpus di codice sorgente proveniente da vari linguaggi di programmazione. È un sistema in grado di generare ed eseguire codice da comandi in linguaggio naturale. Può anche rispondere a domande sul codice, spiegare frammenti di codice, correggere bug e suggerire miglioramenti.

Codice per la generazione e la comprensione del codice. Codex può essere utilizzato per attività come la creazione di siti Web, app, giochi o script.

Il Codex è stato rilasciato nell'agosto 2021 e ha 12 miliardi di parametri.

GPT-3.5-turbo-davinci

Davinci è per la comprensione e la generazione del linguaggio naturale. Davinci si basa su una rete neurale profonda in grado di elaborare grandi quantità di dati del linguaggio naturale e generare testi coerenti e diversificati su vari argomenti e domini. Davinci può anche rispondere a domande, riassumere testi, scrivere saggi, creare storie ed eseguire molti altri compiti con il linguaggio naturale. Davinci è uno dei modelli di intelligenza artificiale più avanzati e versatili oggi disponibili

GPT-3.5-turbo-curie

Curie per il riepilogo del testo e la risposta alle domande. Può generare testo di alta qualità per una varietà di attività, come riepilogo, risposta a domande, traduzione e altro ancora. Curie si basa sull'architettura GPT-3, ma è stato messo a punto su un ampio corpus di testi web per migliorarne le prestazioni e la precisione. Curie può anche gestire più domini e lingue, rendendolo uno strumento versatile e flessibile per la generazione del linguaggio naturale.

GPT-3.5-turbo-babbage

Babbage per la classificazione dei testi e l'analisi dei sentimenti. Babbage può prendere input come tabelle, diagrammi, grafici o fogli di calcolo e produrre descrizioni concise e accurate delle principali intuizioni o tendenze. Babbage è progettato per aiutare analisti di dati, ricercatori, giornalisti e chiunque lavori con i dati a comunicare le proprie scoperte in modo più efficace ed efficiente.

DALL·E

DALL-E è un modello generativo in grado di creare immagini da descrizioni di testo. Può anche manipolare immagini esistenti in base a input di testo. DALL-E è una combinazione di GPT-3 e un autoencoder variazionale (VAE), che è un tipo di rete neurale che può imparare a comprimere e ricostruire i dati. DALL-E è stato rilasciato nel gennaio 2021 e ha 12 miliardi di parametri.

Questo è. un modello in grado di generare e modificare immagini grazie a un linguaggio naturale, come “due gatti che si baciano davanti alla Torre Eiffel in un dipinto” o “un dipinto di un paesaggio nello stile di Van Gogh”. DALL·E può anche combinare più concetti o attributi in un'unica immagine, come “una lumaca fatta di arpa” o “una giraffa con gli occhiali e un papillon”.

Prova a utilizzare UberCreate Generatore di immagini AI per trasformare qualsiasi testo in un'immagine sofisticata. Hai la possibilità di selezionare varietà di Stili artistici come astratto, realistico, rendering 3D, arte digitale ecc. in vari Mezzi di immagine come acrilico, carboncino, tela, olio classico ecc. e in stati d'animo specifici come felice, allegro, arrabbiato, calmo ecc.

Le opzioni sono illimitate con UberCreate, tutto ciò di cui hai bisogno Creatività!!!

Incorporamenti

Gli incorporamenti del modello OpenAI sono un modo di rappresentare il linguaggio naturale in una forma numerica che può essere utilizzata dai modelli di machine learning. Gli incorporamenti catturano il significato e il contesto di parole e frasi e consentono ai modelli di eseguire attività come la classificazione del testo, l'analisi dei sentimenti, la risposta alle domande e altro ancora.

Sussurro

Un modello in grado di convertire l'audio in testo, ad esempio trascrivendo parlato o musica. Whisper può anche eseguire attività come riassumere clip audio, estrarre parole chiave o generare didascalie.

Moderazione

Un modello ottimizzato in grado di rilevare se il testo può essere sensibile o non sicuro, ad esempio contenere linguaggio volgare, incitamento all'odio, informazioni personali o spam. La moderazione può essere utilizzata per filtrare contenuti inappropriati o segnalare potenziali problemi.

Modelli open source OpenAI

Oltre a questi modelli, OpenAI ha anche pubblicato modelli open source come Point-E, Jukebox e CLIP, che sono stati presentati nei suoi documenti di ricerca. Questi modelli hanno funzionalità e limitazioni diverse rispetto a quelle disponibili tramite l'API OpenAI.

Punto-E

Point-E è un nuovo modello sviluppato da OpenAI in grado di estrarre e riassumere i punti principali da qualsiasi testo. Utilizza una combinazione di auto-attenzione e reti di puntatori per identificare le frasi e le frasi più rilevanti in un documento e generare un riepilogo conciso. Point-E può essere applicato a vari domini come articoli di notizie, articoli scientifici, recensioni, e-mail, ecc. Point-E è veloce, preciso e facile da usare. Puoi provarlo su OpenAI Playground o leggere ulteriori informazioni sul blog OpenAI.

Juke-box

Un modello generativo in grado di creare musica con testi e voci. Può anche remixare brani esistenti, modificare lo stile o il genere musicale e generare brani da zero in base ai nomi degli artisti o ai generi. Jukebox si basa su un modello di trasformatore addestrato su un ampio set di dati di musica di vari generi e artisti. Jukebox è stato rilasciato nell'aprile 2020 e ha 5 miliardi di parametri.

CLIP

Un modello di visione che può imparare dalla supervisione del linguaggio naturale. Può classificare le immagini in migliaia di categorie in base a etichette di testo o didascalie. Può anche eseguire l’apprendimento zero-shot, il che significa che può riconoscere oggetti o concetti che non ha mai visto prima. CLIP è un modello di apprendimento contrastivo che impara ad associare immagini e testi massimizzandone l'accordo. CLIP è stato rilasciato a gennaio 2021 e ha 400 milioni di parametri.

Secondo il sito web di OpenAI, attualmente sono disponibili 10 modelli tramite API (esclusi quelli open source), con prezzi e livelli di accesso diversi. Tuttavia, questo numero potrebbe cambiare nel tempo man mano che OpenAI sviluppa nuovi modelli o aggiorna quelli esistenti.

Cercheremo di mantenere questo articolo aggiornato con le ultime novità Modelli OpenAI. Per saperne di più su ciascun modello e su come utilizzarlo, puoi visitare la pagina della documentazione dell'API OpenAI.

OpenAI è open source?

Questo ci porta a un’altra domanda comune posta dalla maggior parte delle persone: “OpenAI è open source”?

OpenAI è stata fondata nel 2015 come entità senza scopo di lucro con un impegno di oltre $1 miliardo da vari donatori, tra cui Elon Musk, Reid Hoffman, Peter Thiel e altri. Tuttavia, negli ultimi anni, OpenAI ha cambiato struttura e strategia, diventando un ibrido tra un’entità no-profit e una a scopo di lucro.

OpenAI ha due entità: una società senza scopo di lucro (OpenAI Inc.) e una società a scopo di lucro (OpenAI LP). L'organizzazione no-profit supervisiona la visione e la governance dell'organizzazione, mentre l'organizzazione a scopo di lucro sviluppa e distribuisce prodotti e servizi di intelligenza artificiale.

Gli investimenti di Microsoft in OpenAI

Nel 2019, OpenAI ha annunciato la creazione di OpenAI LP, una filiale a scopo di lucro che le consentirebbe di raccogliere più fondi dagli investitori e attrarre i migliori talenti. Microsoft ha investito $1 miliardo in OpenAI LP e ne è diventato il fornitore cloud esclusivo. Nel 2021, OpenAI ha lanciato la sua divisione commerciale, OpenAI Codex, che offre l'accesso a pagamento ai suoi potenti modelli e servizi di intelligenza artificiale. Microsoft ha investito altri $10 miliardi in OpenAI Codex nel 2023.

Come risultato di questi cambiamenti, OpenAI è diventata meno trasparente e più riservata riguardo alla sua ricerca e ai suoi prodotti. Ad esempio, OpenAI non ha rilasciato il codice sorgente o i dati di addestramento del suo modello linguistico più recente e avanzato, GPT-4, in grado di generare testi coerenti e diversificati su quasi tutti gli argomenti.

Come Motherboard ha notato in precedenza, questo è un completo 180 rispetto ai principi fondanti di OpenAI come entità no-profit e open source. I ricercatori nel campo dell’intelligenza artificiale mettono in guardia sulle potenziali conseguenze derivanti dal nascondere queste informazioni, come la creazione di monopoli, il soffocamento dell’innovazione e l’aumento dei rischi di uso improprio e parzialità.

Pertanto, la risposta alla domanda “OpenAI è open source?” non è semplice. Mentre alcuni dei suoi progetti e strumenti sono ancora open source e disponibili su GitHub, altri sono closed source e proprietari. OpenAI afferma di essere ancora impegnata nella sua visione originale di creare e garantire l’uso sicuro di un’intelligenza artificiale generale in grado di superare gli esseri umani nella maggior parte dei compiti, ma riconosce anche di dover affrontare compromessi e sfide nel bilanciare i suoi obiettivi sociali e commerciali.

Pensieri finali

Per riassumere, l'API OpenAI offre attualmente 13 modelli GPT (quattro modelli GPT-4 e nove modelli GPT-3.5) e quattro modelli specifici per funzionalità (DALL·E, Whisper, Embeddings e Moderation). Questi modelli hanno capacità, durate di contesto e stati di disponibilità diversi, come spiegato sopra. Puoi saperne di più su ciascun modello e sui prezzi visitando la documentazione dell'API OpenAI o il sito Web OpenAI.

While OpenAI models are popular in the market, many other powerful models are available, like Claude 3 models from Anthropic, Gemini from Google, etc.

Strumento Ubercreate Ultimate Ai Creator
L'ultimo creatore di intelligenza artificiale per articoli, immagini e codici
Picture of Anson Antony
Anson Antonio
Anson è un autore collaboratore e fondatore di www.askeygeek.com. Imparare qualcosa di nuovo è sempre stata la sua passione, ASKEYGEEK.com è il risultato della sua passione per la tecnologia e il business. Ha un decennio di esperienza versatile in Business Process Outsourcing, Finanza e Contabilità, Informatica, Eccellenza Operativa e Business Intelligence. Durante il mandato, ha lavorato per organizzazioni come Genpact, Hewlett Packard, M*Modal e Capgemini in vari ruoli e responsabilità. Al di fuori degli affari e della tecnologia, è un appassionato di cinema che trascorre ore insieme guardando e imparando il cinema e anche un regista!

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Congratulazioni!
L'hai fatta,
Non chiudere!

Alzati 60.000 Crediti per personaggi UberTTS gratis!!!

Questo popup non mostrerà sta a te Ancora!!!

UberTTS
1
Share to...